Articoli

l'incontro tra Gigi Buffon e Thierry Omeyer a Parigi

Con Buffon a Parigi

Un mercoledì a fianco di Gigi Buffon. Per SportSuite è stata una giornata con destinazione Parigi, dedicata alla visita al numero uno del Paris Saint-Germain per pianificare insieme nuove attività.

l'incontro tra Gigi Buffon e Thierry Omeyer a Parigi

L’occasione per assistere da vicino a un incontro tra fenomeni. Buffon ha infatti avuto l’occasione di conoscere Thierry Omeyer, una delle più grandi leggende della storia della pallamano mondiale. Un pluricampione (olimpico, mondiale ed europeo), che con Gigi divide un’altra dote distintiva: il ruolo di portiere. Dal 2014 difende i pali del Paris Saint-Germain.

la maglia di Omeyer con la dedica per Gigi Buffon

In poche parole, un incontro tra numeri uno che SportSuite ha potuto ammirare da vicino e testimoniare sui profili social di Buffon. Per raggiungere una community fatta di oltre 14 milioni di utenti tra facebook, instagram e twitter. Senza dimenticare la app ufficiale lanciata pochi mesi fa.

Google Plus al passo d’addio

Google Plus ha i giorni contati. Il social creato collegato al più celebre tra i motori di ricerca chiuderà a breve. Dietro la decisione di Google non c’è solo la difficoltà a tenere il passo dei competitor, Facebook su tutte, quanto una ragione di sicurezza dei dati. A causa di bug del sistema, nei mesi scorsi le informazioni di oltre 500mila utenti sono diventati accessibili agli sviluppatori di servizi terzi.

Una decisione, quella di chiudere Google, presa per evitare le ripercussioni avute da Facebook all’indomani della scoperta dello scandalo di Cambridge Analytica.

Dopo appena sette anni finisce quindi l’esperienza di Google Plus. Aperto nel 2011 per controbattere il successo dilagante di Facebook (e in quel periodo di Twitter), la piattaforma doveva sfruttare al meglio i milioni di utenti possessori di una casella di posta elettronica Gmail. Il progetto non è mai decollato. Nonostante le speranze, gli investimenti e la repentina apertura di profili ufficiali dei personaggi pubblici. Tra questi, naturalmente, i più grandi sportivi.